Scrivere in arabo sul PC e nel web /2

Fra gli strumenti disponibili per scrivere in arabo sul computer e cercare termini arabi nel web, Yamli – Arabic Search Engine and Smart Arabic Keyboard [dall’arabo  يملي‎‎  yamlī, “[lui] detta”] offre un motore di ricerca, un editor di testo ed estensioni per il browser (Firefox e Chrome).

 

yamli_ar-search-keyboard

 

La Smart Arabic Keyboard permette di scrivere in arabo direttamente dal browser, grazie alla traslitterazione in tempo reale che converte i caratteri latini nei loro equivalenti arabi.

yamli_ar-smart-keyboard

 

Il motore Yamli Arabic Search fornisce i risultati più pertinenti per i termini arabi, estendendo la ricerca alle traslitterazioni in caratteri latini di uso più frequente.

yamli_ar-search

∗ ∗ ∗

Immagini:  Screenshot da Yamli, © 2016 Language Analytics LLC

Altri appunti:

🖋  Scrivere in arabo sul PC e nel web / 1

 

La trascrizione dei caratteri arabi

I caratteri arabi: forma, trascrizioni e pronuncia

La forma base dei caratteri arabi, la trascrizione “scientifica” in caratteri latini, la trascrizione fonetica secondo le norme dell’Alfabeto Fonetico Internazionale,  il nome arabo della lettera e la spiegazione della pronuncia:

ا      ’  ˀ   alif
1) è supporto per una vocale iniziale di parola; 2) indica una â lunga; 3) sostiene una hamza; quando è iniziale non si usa trascrivere
ب    b b  bâ’
come “b” italiana
ت    t  t  tâ’
come “t” italiana
ث    ṯ  θ  ṯâ’
come “th” inglese di thank you o come θ del Greco moderno; una fricativa interdentale sorda
ج    ǧ  ʤ  ǧim
come la “g” italiana di gelo davanti a qualsiasi vocale o consonante; in Egitto come “g” di gara
ح    ḥ  ħ  ḥâ’
una “ha” aspirata con forte frizione della faringe, si dice anche “enfatica”
خ    ḫ  x  ḫâ’
come la “ch” del tedesco Bach o come la χ del greco moderno
د     d  d  dâl
come la “d” italiana
ذ     ḏ  ð   ḏâl
come la “th” inglese di that o la δ del greco moderno; una fricativa interdentale sonora
ر     r  r  râ’
come in italiano, ma mai “moscia”
ز     z  z  zây
come la “s” italiana di rosa, sonora
س   s  s  sîn
come la “s” italiana di sasso anche tra due vocali, sorda
ش   š  ʃ  šîn
come la “sc” italiana di scena
ص   ṣ    ṣâd
come “s”, ma con forte costrizione della faringe o, come si dice, enfatica
ض   ḍ    ḍâd
come “d” enfatica
ط     ṭ    ṭâ’
come “t” enfatica
ظ    ẓ    ẓâ’
come “ḏ” enfatica, ma spesso come una “z” enfatica
ع    ‘  ˁ   ‘ayn
un suono totalmente faringale: la voce è costretta nella faringe contratta e produce un suono strozzato che si riverbera sulle vocali adiacenti
غ    ġ  ʁ  ġayn
come la “r” grasséyée dei francesi
ف   f  f   fâ’
come in italiano
ق   q  q  qâf
come una “k” articolata profondamente in gola; occlusiva ululare sorda
ك    k k   kâf
come “c” di cane, o la “k” inglese
ل    l  l  lâm
come in italiano
م    m m  mîm
come in italiano
ن   n n   nûn
come in italiano
    h h  hâ’
leggera aspirazione come in inglese
و    w w  wâw
come in inglese
ي    y  j  yâ’
come in inglese
ء     ’  ˀ   hamza
una brusca interruzione di voce

Trascrizioni alternative

Alcune trascrizioni alternative usate anche da arabisti, ad esempio:

ā   per la â lunga
ī    per la î lunga
ū   per la û lunga
j    per la ğ
θ   per la
δ   per la
ð   per la
ś   per la š

Molti arabisti utilizzano per le enfatiche le corrispondenti maiuscole, per evitare l’uso di diacritici:

S  per 
D  per 
T  per 
Z  per 
H  per 

Per quanto riguarda le maiuscole, gli arabisti che utilizzano la trascrizione “classica” preferiscono attenersi alle norme dell’alfabeto latino, trascrivendo maiuscole le iniziali dei nomi propri e le iniziali di periodo.

∗ ∗ ∗

Fonti

∗ ∗ ∗

Altri appunti:

✏ Alfabeto arabo: grafia e trascrizione delle lettere

I numeri, الأَعْدَاد al-ˀaˁdād

Scrivere i numeri, l’anno e la data

 

Numeri arabi e numeri indiani

Arabic_numerals-en

Nelle lingue occidentali i numeraliالأَعْدَاد  al-ˀaˁdād,  si scrivono con una serie di grafemi detti numeri arabi (1, 2, 3, 4, 5…), che hanno introdotto una grande semplificazione rispetto ai numeri romani, scritti con le lettere dell’alfabeto (I, II, III, IV, V…), poiché costituiscono una serie in cui ogni cifra è diversa dalle altre e vale, in ordine crescente, una sola unità rispetto a quella che la precede.
Gli attuali numeri arabi sono in realtà di origine indiana: si chiamano così perché furono presi a prestito in Occidente, a partire dal Quattrocento, dai numeri usati dai matematici arabi, che li avevano mutuati dal sistema indiano, e in arabo sono detti “i numeri indiani“, ﺍﻷﺭﻗﺎﻡ ﺍﻟﻬﻨﺪﻳﺔ  al-ˀarqām hindiyya.
Oggi i numeri “indiani” sono ancora in uso soprattutto nel Mashreq (مَشْرِق  Mašriq, “Oriente”), mentre il Maghreb (المَغْرِب ‎  al-Maġrib, “Occidente”) ha da tempo adottato i numeri “arabi occidentali”.

 

I numeri cardinali da 0 a 10

0   ٠   ṣifr   صِفر

1    ١   wāḥid  /  ˀaḥad    ﺃﺩﺍﺓ  /  واحِد

2   ٢   iṯnān   إثنان

3   ٣   ṯalāṯa   ثلاثة

4   ٤   ˀarbaˁa   أربَعة

5   ٥   ḫamsa   خَمسة

6   ٦   sitta   ستّة

7   ٧   sabˁa   سَبعة

8   ٨   ṯamāniya   ثَمانية

9   ٩   tisˁa   تِسعة

10   ١٠  ˁašara   عَشَرَة

 

L’anno e la data

I numeri composti da più cifre si scrivono da sinistra verso destra, con una combinazione di grafemi che mantiene l’ordine cui si è abituati per le lingue occidentali:

10     ⇒     ١٠

20     ⇒      ٢٠

 

L’annoالسَنَة  as-sana,  si scrive da sinistra verso destra

2016      ⇒       ٢٠١٦

 

La dataالتَارِيخ  at-tārīḫ,  si scrive da destra verso sinistra, inserendo prima il giorno, poi il mese e infine l’anno:

2016.02.12     ⇒    ١٢٠٢٢٠١٦

 

∗ ∗ ∗

Fonti

∗ ∗ ∗

Immagine: Comparison between five different styles of writing Arabic numerals, Wikimedia Commons, CC BY-SA 3.0

Altri appunti:

✏   Glossario di arabismi in italiano / 1   Licenza Creative Commons

Sole, شَمْس šams, e luna, قَمَر qamar: lettere solari e lettere lunari

Mond-_und_Sonnenbuchstaben

 

Le lettere dell’alfabeto arabo si dividono in due parti uguali, a seconda del loro comportamento quando sono precedute dall’articolo determinativo ال al.
La differenza fra i due gruppi è solo fonetica
.

Le 14 lettere solari  –  ﺍﻟﺤﺮﻭﻑ ﺍﻟﺸﻤﺴﻴﺔ  al-ḥurūf aš-šamsiyyah, da  شَمْس  šams, “sole”  –  sono dentali, interdentali e sibilanti e in presenza dell’articolo assimilano  lām, che non si pronuncia, mentre si raddoppia il suono della consonante iniziale:

ال al+ شَمْس  šams, “sole”    >   [si scrive]  الشَمْس   [si pronuncia]  -šams, “il sole”

Le 14 lettere lunari  –  ﺍﻟﺤﺮﻭﻑ ﺍﻟﻘﻤﺮﻳﺔ  al-ḥurūf al-qamariyyah, da  قَمَر  qamar, “luna” – non assimilano lām e la pronuncia è regolare:

ال al+ قَمَر  qamar, “luna”   >    [si scrive e si pronuncia]  القَمَر   al-qamar

 

Lettere solari

تَرْجَمَة  ‎  tarǧama, “traduzione”   ⇒   التَرْجَمَة   at-tarǧama, “la traduzione”

ثِقَة    ṯiqah, “fede, fiducia”     ⇒     الثِّقَة   aṯ-ṯiqah, “la fede, la fiducia”

دَفْتَر  ‎daftar, “quaderno”   ⇒   الدَفْتَر  ad-daftar, “il quaderno”

ذِكْرَى   ḏikrā, “memoria, ricordo”   ⇒    الذِكْرَى   aḏ-ḏikrā, “la memoria, il ricordo”

رَاحَة    rāḥa, “riposo; quiete”     ⇒      الرَاحَة   ar-rāḥa, “il riposo; la quiete”

زَهْر    zahr, “fiori” (coll.)    ⇒     الزَهْر    az-zahr, “i fiori”

سَلَام  ‎  salām, “pace; saluto”     ⇒     السَلَام   as-salām, “la pace; il saluto”

شَجَر   šaǧar, “alberi” (coll.)       ⇒      الشَجَر   -šaǧar, “gli alberi”

صَيْف   ṣayf, “estate”    ⇒    الصَيْف   aṣ-ṣayf, “l’estate”

ضَيْف  ḍayf, “ospite”    ⇒     الضَيْف   aḍ-ḍayf, “l’ospite”

طَحِين  ṭaḥīn, “farina”    ⇒    الطَحِين   aṭ-ṭaḥīn, “la farina”

ظُهْر   ẓuhr, “mezzogiorno”     ⇒     الظُهْر   aẓ-ẓuhr, “il mezzogiorno”

  ‎     ‎  ‎  ‎ ‎ ‎ ‎ ‎‎  ‎

لِسَان  ‎  lisān, “lingua, linguaggio”         اللِسَان   al-lisān, “la lingua, il linguaggio”

نُور   nūr, “luce”    ⇒     النُور   an-nūr, “la luce”

 

Lettere solari

أ

أَبْجَدِيَّة  ‎  ˀabjadiyya, “alfabeto”   ⇒    الأَبْجَدِيَّة  al-‎ˀabjadiyya, “l’alfabeto”

بَيْت   bayt, “casa”          البَيْت   al-bayt, “la casa”

جَدّ   ǧadd, “nonno; antenato”           الجَدّ   al-ǧadd, “il nonno; l’antenato”

حَرَكَة   ḥaraka, “movimento”         الحَرَكَة   al-ḥaraka, “il movimento”

خ

خُبْز    ubz, “pane”           الخُبْز   al-ḫubz, “il pane”

عِيد   ˁīd, “festa”           العِيد   al-ˁīd, “la festa”

غَرْب   ġarb, “occidente”            الغَرْب   al-ġarb, “l’occidente”

فَصْل   faṣl, “capitolo; stagione”             الفَصْل   al-faṣl, “il capitolo; la stagione”

قَلَم   qalam, “penna” [per scrivere]               القَلَم   al-qalam, “la penna”

كِتَابَة  ‎  kitāba, “scrittura”         الكِتَابَة   al-kitāba, “la scrittura”

مَدْرَسَة   madrasa, “scuola”         المَدْرَسَة   al-madrasa, “la scuola”

هَدَف    hadaf, “scopo, obiettivo”           الهَدَف   al-hadaf, “lo scopo, l’obiettivo”

وَرْد   ward, “rosa, rose” (coll.)               الوَرْد    al-ward, “la rosa, le rose”

يَوْم   yawm, “giorno, giornata”             اليَوْم   al-yawm, “il giorno, la giornata”

 

∗ ∗ ∗

Fonti

∗ ∗ ∗

Immagine: Mond- und Sonnenbuchstaben – Lettere solari e lunari, Wikimedia Commons, CC BY-SA 3.0

Scrivere in arabo sul PC e nel web / 1

Alcuni strumenti semplici e versatili per esercitarsi nella scrittura in arabo sul computer e per scrivere termini e frasi da cercare nel web, inserire nell’articolo di un blog o condividere sui social network.

 

Per utilizzare i caratteri arabi in un documento di testo – in Word e OpenOffice – selezioniamo “Allinea a destra” e nella scheda “Inserisci” facciamo clic su “Simbolo” (Word) o “Caratteri speciali” (OpenOffice):
in “Tipo di caratteri” scegliamo Arial Unicode MS > Arabo di base.

Scrivere_Arabo_Word

 

Scrivere_Arabo_OpenOffice

 

Con la tastiera virtuale Clavier Arabe (disponibile in francese, inglese, tedesco, italiano e spagnolo) possiamo scrivere parole e frasi e copiare e incollare il testo oppure selezionare il pulsante “Google” e iniziare la nostra ricerca.

Scrivere_Arabo_Tastiera araba

— — —

Immagini:  © Silvia Pellacani; © Clavier Arab 2015

Altri appunti:

✏   Risorse online per la lingua araba